Coaching Aziendale: Cos’è e come sfruttarlo

Coaching Aziendale

Coaching Aziendale: Cos’è e come sfruttarlo

Il contesto odierno caratterizzato dai profondi e progressivi cambiamenti con i quali sia le aziende sia le persone sono chiamate ad interagire, fa emergere la necessità di cercare nuovi strumenti formativi e di aiuto sempre più efficaci e adatti ai tempi.

In questo scenario, le aziende che vogliono stare al passo con il cambiamento esterno, culturale, sociale ed economico, devono necessariamente orientarsi verso interventi formativi che stimolino ed accompagnino il cambiamento interno, focalizzandosi sul fattore umano, fermo restando, ovviamente, l’importanza e la necessità implicita della formazione di tipo tecnico.

Sir John Whitmore, uno degli artefici dello sviluppo del coaching in azienda afferma che l’essenza del coaching è:

“… Liberare le potenzialità di una persona perché riesca a portare al massimo il suo rendimento, aiutarla ad apprendere piuttosto che limitarsi ad impartirle insegnamenti.”

Il coaching è uno strumento sempre più utilizzato da aziende, manager, professionisti e imprenditori: si fa ricorso al coaching al fine di migliorare le proprie attività e raggiungere obiettivi più ambiziosi, attraverso un percorso che si sviluppa in azioni programmate e pianificate, assolutamente adattate sul caso specifico.

Il coach, competente su queste tecniche, accompagna e aiuta la singola persona o il gruppo in questo processo a prendere consapevolezza di se stesso, delle sue potenzialità, delle sue risorse e in generale quindi della sua situazione attuale, ma anche a fare chiarezza su quali sono i suoi reali obiettivi.

Il cliente, in particolare, acquisterà o migliorerà consapevolezza (dei suoi punti di forza, dei suoi talenti, delle resistenze, delle aree da sviluppare), senso di responsabilità, e motivazione al cambiamento grazie al prezioso contributo del proprio coach il quale, utilizzando domande strutturate, renderà possibile lo sviluppo di tali cambiamenti, resi necessari dall’analisi della realtà e dai risultati che il coach ottiene.

I benefici che più spesso si ricavano dal coaching sono:

  • l’acquisizione di autonomia e consapevolezza, che si esprime nell’utilizzo delle proprie capacità in termini autonomi e non imposti;
  • un maggiore coinvolgimento della persona;
  • maggior chiarezza e senso di decisione
  • miglior focalizzazione sugli obiettivi
  • maggior attenzione allo sviluppo dei team e delle persone
  • maggiore proattività
  • una padronanza nell’uso della leadership situazionale
  • una resilienza superiore
  • un Intelligenza Emotiva consapevole
  • un miglioramento della sua motivazione, essendo il coaching improntato all’azione.